Saronno (Va)

n._5_Confessionale_SaronnoCi si deve convincere che l’ideale
non è quello che ci mettiamo in testa noi,
bensì quello che stabilisce Dio per noi.
L’ideale maggiore poi consiste
nel rubare ogni giorno Dio
per portarlo più vicino a noi
e lasciare che Lui ci adoperi
come meglio crede.
Beato Luigi Monza

 

Nel 1928 Don Luigi Monza fu assegnato al Santuario della Madonna dei Miracoli di Saronno, uno dei numerosi Santuari mariani lombardi che testimoniano l’espressione della fede popolare verso la Vergine Maria. Esso era sorto in seguito ad un miracolo avvenuto nel 1487, nel quale un uomo era improvvisamente guarito dalle sue piaghe dopo aver visto la Madonna nel luogo dove sorgeva una piccola Cappella a lei
dedicata. Appena giunto al Santuario, don Monza iniziò la sua opera di apostolato, si preoccupò di animare l’ambiente con grande impegno pastorale, dedicandosi alla predicazione del Vangelo, al ministero sacramentale della confessione e facendo conoscenza con quasi tutte le famiglie della zona. Soprattutto dove c’erano situazioni familiari difficili, portò la sua parola di conforto. Con i giovani, in un ambiente familiare come la sua stessa casa, don Luigi formò il primo nucleo oratoriano.
Quelli trascorsi al Santuario della Madonna di Saronno furono anni di apostolato fecondissimo e dunque pieni di soddisfazioni ma vanno ricordati anche per un altro motivo. Fu proprio durante il suo ministero “saronnese”, sotto lo sguardo della Vergine Maria, che gradualmente e con l’incontro come guida spirituale con diverse persone, cominciò a prendere forma quel progetto di annuncio e testimonianza del Vangelo che, successivamente sarà “La Nostra Famiglia”.
Imprimatur in Curia Archiepiscopali Mediolanensi
15 marzo 2006
+ Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano

Preghiamo
nel Santuario della Madonna

Maria, Vergine e Madre del nostro
Signore Gesù, resa dallo Spirito madre
di consolazione e luogo di tenerezza
per ogni uomo e donna provati dalla
vita, noi oggi in questa tua casa ti
preghiamo: per l’intercessione del
Beato don Luigi Monza, rivestici con il
manto della tua protezione e dimostrati
madre tenerissima in modo particolare
per….(presentiamo le persone che ci sono care)